Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 93

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 94
 
  Home
 
  • introduzione alla pnl3
  •  
  • A cosa serve la PNL3 in immagini
  •  
  • Introduzione per immagini ai principi della PNL3
  •  
  • Pnl e pnl3
  •  
  • Quali sono alcuni punti base del modello della pnl3?
  •  
  • Presupposto comune pnl e pnl3 nr. 1: "la mappa non e' il territorio"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 2: "interconnessione a livello di esperienza soggettiva"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 3: "prima di ogni livello la coscienza"
  •  
  • 0) la coscienza
  •  
  • 1) il livello neurologico ed il livello dei sensi e somatico
  •  
  • Livelli di sistemi sensoriali nella pratica abituale della pnl.
  •  
  • 2) ulteriore livello di costruzione della mappa: il tempo
  •  
  • 3) il terzo livello di costruzione della mappa:  linguaggio ed elementi sociali
  •  
  • 4) il livello energetico
  •  
  • Ulteriori livelli di mappe nella pnl3
  •  
  • differenza tra processo iterativo della pnl e  processo globale della pnl3 - metamodello e pnl3
  •  
  • 6 filtri base di analisi dell'informazione
  •  
  • le classi di operatori della pnl3
  •  
  • Ancore
  •  
  • Potenziatori
  •  
  • Equilibratori e ritmi
  •  
  • matrici di pensiero nella pnl3
  •  
  • dimensioni energetiche in pnl3
  •  
  • psy gym
  •  
  • atteggiamento mentale 

  • DIFFERENZA TRA PROCESSO ITERATIVO DELLA PNL E  PROCESSO GLOBALE DELLA PNL3 - METAMODELLO E PNL3

     

    La PNL classica analizza il nostro rapportarci al mondo attraverso un processo iterativo, che parte dalla percezione, arriva al comportamento e ritorna alla percezione.
    La PNL3 vede invece questi fenomeni come compresenti contemporaneamente e comprensibili solo in un paradigma quantico.

    A) IL PROCESSO ITERATIVO DELLA PERCEZIONE PNL

    Per aversi percezione è necessario uno stimolo.
    Tipicamente, quello che capita è che c'è un evento esterno.
    Perchè noi lo percepiamo noi facciamo passare tale avvenimento attraverso i nostri processi interni.
    Noi ci creiamo una Rappresentazione Interiore (in abbreviato R.I.) di tale evento.
    Ogni rappresentazione che ci facciamo nella mente è accompagnata da uno stato d'animo.
    Si dice che questa rappresentazione interiore si combina con la nostra fisiologia e crea uno "stato interno".
    La parola "stato interno" si riferisce al nostro stato emozionale - possiamo essere felici, tristi, etc...
    La nostra rappresentazione interna contiene anche le nostre immagini interne, i suoni ed il dialogo, e le nostre sensazioni.
    Uno "stato" è quindi il risultato della combinazione di una rappresentazione interna e di una data fisiologia.

    B) ALTRI PROCESSI MENTALI DI ANALISI DELL'INFORMAZIONE

    FILTRAGGI BASE NEUROLINGUISTICI

    L'evento esterno arriva attraverso i nostri canali sensoriali ed è "filtrato" --- vale a dire che la nostra mente esamina ed opera sulla percezione dell'evento. Mentre processiamo l'evento cancelliamo delle parti, distorciamo, generalizziamo le informazioni che arrivano, sulla base di una serie di elementi che operano da "filtro".
    Si tratta di un processo naturale della mente per evitarci un sovraccarico di informazioni. Tuttavia tale processo avviene inconsciamente e quindi ne rimaniamo influenzati senza rendercene conto.
    I processi mentali di filtraggio delle informazioni vengono abitualmente dalla PNL classica raccolti nelle quattro categorie di PRESUPPOSIZIONI - CANCELLAZIONI - DISTORSIONE - GENERALIZZAZIONE  a cui aggiungiamo il processo di "ATTRIBUZIONE SEMANTICA".

    Presupposizioni:

    Le Presupposizioni danno senso al linguaggio ed intervengono anche a guidare il processo di "Attribuzione Semantica"

    Cancellazione:

    La cancellazione significa attenzione selettiva a certi aspetti della nostra esperienza e non ad altri. Li lasciamo fuori dalla nostra coscienza. Senza la cancellazione, la nostra mente conscia avrebbe troppe informazioni da analizzare
    Esempio di Cancellazione: Tornate ad un evento che avete vissuto. Sicuramente non ricordate tutti le migliaia di dettagli presenti in esso. Questo perchè la nostra mente cancella (a livello della mente conscia) una grande parte delle informazioni che riceviamo.

    Distorsione:

    La distorsione capita quando facciamo cambiamenti nella nostra percezione della realtà sensoriale.
    La distorsione ci aiuta nel processo di motivazione.
    Il processo di motivazione avviene nel momento in cui modifichiamo parte delle informazioni che ci arrivano dai canali sensoriali.
    La distorsione è anche la ragione per la quale un evento ci può apparire diverso da quello che è.

    Generalizzazione:

    Il terzo processo si chiama "Generalizzazione", e consiste nel trarre conseguenze generali sulla base di due o tre esperienze.
    Possiamo considerare la generalizzazione anche la maniera con cui impariamo, traendo informazioni dall'esterno e traendo conclusioni.

    ATTRIBUZIONE SEMANTICA

    Nella PNL3 i processi di attribuzione semantica ricevono specifica attenzione.
    La semantica è l'attribuzione di significato ad un particolare segno.
    Non è un filtro sotto il punto di vista di riduzione dell'informazione, ma è un elemento presente comunque nella nostra percezione.
    Si differenzia dalla distorsione in quanto non implica cambiamento di percezione sensoriale. In una frase la stessa parola potrà assumere un significato differente a seconda del contesto. Il processo di attribuzione semantica è il risultato di un processo, chiamato anche "Ricerca Transderivazionale" che porta a scegliere un significato unico tra i molti possibili.
    La PNL3 da molta importanza al concetto di attribuzione semantica, in quanto operare su di esso è una delle chiavi per operare il cambiamento.
    Utilità Pratiche: ad esempio il "Quantum Linguistics", una tecnica esclusivamente verbale che opera sull'attribuzione di significato.

    PNL3 e COSCIENZA

    Rendersi conto dei processi indicati sopra porta naturalmente ad avere maggiore coscienza.

    LE LIMITAZIONI DELLA MENTE CONSCIA

    Una teoria per spiegare la ragione per cui avvengono i tre processi di distorsione, generalizzazione e cancellazione è evitare il sovraccarico di informazioni.
    Sono state eseguite sperimentazioni al riguardo, tra le quali ha rilievo la sperimentazione di Miller.
    Il risultato è stato che normalmente, la mente conscia può analizzare solo 7 +- 2 informazioni contemporaneamente. Un esempio è nella capacità di contare: posso capire che ho davanti un oggetto senza necessità di contare "uno", posso capire che ha davanti due oggetti senza necessità di contare "due" e così fino normalmente a 5 o 6.
    Dopo, per essere sicuro di quanti oggetti ho davanti devo mentalmente contarli.
    Questo significa che ad esempio, di una certa situazione tendiamo a ricordare solo alcuni aspetti. C'è una ragione per tutto ciò. Se non cancellassimo informazioni continuamente, finiremmo con l'avere troppe informazioni nella mente. Questa è la ragione per cui le informazioni vengono filtrate.
    Questo ci spiega ad esempio anche perchè le persone non reagiscono in maniera uguale di fronte ad uno stimolo. La differenza di risposta è dovuta alle cancellazioni, distorsioni e generalizzazioni della mente conscia.






    Alcuni Link Utili:

    Corsi e Formazione in PNL3

    Manuali e libri gratuiti di PNL, PNL3, Ipnosi ed Altre Materie

    Vuoi imparare la PNL3?

    Contattaci ora al 348-2213449

    Copyright 2006 of  www.programmazioneneurolinguistica.com