Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 93

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 94
 
  Home
 
  • introduzione alla pnl3
  •  
  • A cosa serve la PNL3 in immagini
  •  
  • Introduzione per immagini ai principi della PNL3
  •  
  • Pnl e pnl3
  •  
  • Quali sono alcuni punti base del modello della pnl3?
  •  
  • Presupposto comune pnl e pnl3 nr. 1: "la mappa non e' il territorio"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 2: "interconnessione a livello di esperienza soggettiva"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 3: "prima di ogni livello la coscienza"
  •  
  • 0) la coscienza
  •  
  • 1) il livello neurologico ed il livello dei sensi e somatico
  •  
  • Livelli di sistemi sensoriali nella pratica abituale della pnl.
  •  
  • 2) ulteriore livello di costruzione della mappa: il tempo
  •  
  • 3) il terzo livello di costruzione della mappa:  linguaggio ed elementi sociali
  •  
  • 4) il livello energetico
  •  
  • Ulteriori livelli di mappe nella pnl3
  •  
  • differenza tra processo iterativo della pnl e  processo globale della pnl3 - metamodello e pnl3
  •  
  • 6 filtri base di analisi dell'informazione
  •  
  • le classi di operatori della pnl3
  •  
  • Ancore
  •  
  • Potenziatori
  •  
  • Equilibratori e ritmi
  •  
  • matrici di pensiero nella pnl3
  •  
  • dimensioni energetiche in pnl3
  •  
  • psy gym
  •  
  • atteggiamento mentale 

  • PRESUPPOSTO COMUNE PNL e PNL3 NR. 1: "LA MAPPA NON E' IL TERRITORIO"

     

    Soggettività, PNL, PNL3

    Nel modello di tutti i tipi di Neurolinguistica la mappa, le cosiddette rappresentazioni interne, non sono il territorio.
    La frase chiave è "la mappa non è il territorio".
    Questa affermazione, significa che quello che pensiamo non è necessariamente quello che è.
    Noi percepiamo il mondo attraverso i nostri sensi e lo interpretiamo nella nostra mente.
    La mappa sono quindi  i nostri pensieri, il nostro modo di vedere il mondo, ed il territorio è il mondo e la realtà esterna.
    Ogni nostra esperienza è qualcosa che creiamo nelle nostre teste.
    Non sperimentiamo la realtà direttamente, poichè stiamo continuamente cancellando, distorcendo,  generalizzando ed interpretando semanticamente. Essenzialmente quello che sperimentiamo è la nostra esperienza del territorio e non il territorio stesso.
    In questo, la PNL si lega a molte scuole di pensiero anche di origine orientale, che arrivano alle stesse conclusioni.
    La PNL3 va anche oltre ed introduce il concetto di "coscienza oggettiva" che può essere vista come una strada occidentale verso un nuovo tipo di conoscenza.
    La coscienza oggettiva è lo stato di coscienza pura in maniera indifferenziata.
    Da un punto di vista prettamente tecnico, è qualcosa di molto diverso dalla percezione ordinaria e nello stesso tempo ha un'importanza fondamentale in quanto rappresenta l'elemento centrale attorno al quale ruota (magari inconsciamente) la nostra vita.
    Utilità: Anche solo avvicinarsi a questo stato (i cosidetti stati peri-oggettivi) porta a maggiore pace interiore, migliore comprensione dell'essere umano e della propria esistenza, maggiori capacità sotto tutti i punti di vista.

    Oltre la Mappa? La novità della PNL3 e gli studi sulla coscienza Oggettiva

    Una grandissima innovazione del modello di PNL3 il prendere in esame con parole e metodologie comprensibili all'animo moderno anche la possibilità dello "stato oggettivo", cioè la possibilità di arrivare a stati molto profondi di deconcettualizzazione, a quello che alcuni potrebbero chiamare "il sè profondo" e che in realtà è indefinibile a parole, in quanto la parola sè è di per sè stessa fuorviante..
    Molte scuole Europee (ad esempio Gurdjeff) ed Orientali (Zen, Tchan) hanno lavorato su questo concetto e ne fanno il fine più alto e fondamentale del lavoro di crescita interiore.
    Tecnicamente sono stati di non interpretazione (mentale ed abituale) della realtà.
    Tutte le volte che ci sembra di essere più in pace nella nostra mente, e apparentemente senza ragioni oggettive, è perchè siamo più vicini a tale stato.
    La PNL3, grazie all'esperienza di alcuni suoi docenti, propone tecniche di accesso specifiche per avvicinarsi a stati oggettivi e peri-oggettivi.
    Da qui prende origine una nuova forma di terapia e di tecniche di sviluppo personale.
    Utilità di quest'approccio: il concetto di coscienza oggettiva apre una nuova visione dell'uomo. Il concetto è: noi siamo più della nostra semplice personalità e della somma delle nostre esperienze, e possiamo esplorare ciò direttamente. Il semplice incamminarsi su questa strada di ricerca significa un miglioramento globale dell'essere.






    Alcuni Link Utili:

    Corsi e Formazione in PNL3

    Manuali e libri gratuiti di PNL, PNL3, Ipnosi ed Altre Materie

    Vuoi imparare la PNL3?

    Contattaci ora al 348-2213449

    Copyright 2006 of  www.programmazioneneurolinguistica.com