Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 93

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home3/isicnv/domains/programmazioneneurolinguistica.com/pnl3/page.php on line 94
 
  Home
 
  • introduzione alla pnl3
  •  
  • A cosa serve la PNL3 in immagini
  •  
  • Introduzione per immagini ai principi della PNL3
  •  
  • Pnl e pnl3
  •  
  • Quali sono alcuni punti base del modello della pnl3?
  •  
  • Presupposto comune pnl e pnl3 nr. 1: "la mappa non e' il territorio"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 2: "interconnessione a livello di esperienza soggettiva"
  •  
  • Presupposto pnl3 nr. 3: "prima di ogni livello la coscienza"
  •  
  • 0) la coscienza
  •  
  • 1) il livello neurologico ed il livello dei sensi e somatico
  •  
  • Livelli di sistemi sensoriali nella pratica abituale della pnl.
  •  
  • 2) ulteriore livello di costruzione della mappa: il tempo
  •  
  • 3) il terzo livello di costruzione della mappa:  linguaggio ed elementi sociali
  •  
  • 4) il livello energetico
  •  
  • Ulteriori livelli di mappe nella pnl3
  •  
  • differenza tra processo iterativo della pnl e  processo globale della pnl3 - metamodello e pnl3
  •  
  • 6 filtri base di analisi dell'informazione
  •  
  • le classi di operatori della pnl3
  •  
  • Ancore
  •  
  • Potenziatori
  •  
  • Equilibratori e ritmi
  •  
  • matrici di pensiero nella pnl3
  •  
  • dimensioni energetiche in pnl3
  •  
  • psy gym
  •  
  • atteggiamento mentale 

  • PNL e PNL3

     

    La ricerca dell'uomo di un miglioramento continuo

    Fin dagli albori dell'umanità l'uomo ha ricercato metodologie per la comprensione del mondo, inteso sia come esterno a sè, l'universo o macrocosmo, sia come interno a sè, il proprio essere o microcosmo.
    Fin dall'antichità sono quindi esistite scuole di pensiero che hanno cercato di conoscere meglio il microcosmo uomo e sviluppare le facoltà mentali.
    Il problema per chi si avvicina a questi studi è che gli approcci antichi sono difficilmente comprensibili all'uomo moderno in quanto non formulati secondo il metodo scientifico-razionale a lui ormai familiare e scritti in un linguaggio a volte ermetico o simbolico.
    Altre volte singoli individui hanno ottenuto risultati eccezionali, ma gli mancava la possibilità di spiegare il come.
    Quindi è necessario per chi si avvicina a tale un metodo per accedere a tale tipo di conoscenza. 
    La PNL3 rappresenta la continuazione ideale di questa ricerca continua e porta quanto di più potente esiste sia come metodo che come conoscenze.
    Il fine della PNL3 è fornire una maniera ordinata e comprensibile allo studioso di questo secolo per sperimentare tali risultati , una volta riservati a pochi, con metodiche chiare ed il più possibile semplici, e nello stesso tempo continuare ad operare secondo i paradigmi epistemologici eurolinguistici ricercando efficienza ed efficacia all'interno di un paradigma comunicazionale.

    La PNL3 come scienza Neurolinguistica

    Storicamente la PNL3 si inserisce infatti nel filone delle scienze neurolinguistiche, delle quali la prima PNL, da noi anche chiamata "PNL classica" o "PNL originale" rappresenta il primo approccio a questa materia.
    La PNL3 è quindi un'evoluzione che nasce da una serie di ricerche e sperimentazioni che sono proprio partite da quanto più evoluto si conoscesse in PNL tradizionale (compresi i suoi derivati, quali neurosemantica, ingegneria umana, etc...)  congiunto con ulteriori ricerche sulle potenzialità umane.
    Rappresenta il massimo sviluppo preso da queste tecniche nel confronto con altre realtà, sempre con lo spirito di ricercare applicazioni di efficacia ed aderenti ai bisogni dell'uomo.

    La PNL3 come ponte verso il futuro

    Il modello della PNL3 rappresenta anche un "contenitore" nel quale possono trovare posto idee e concetti non presenti e non contenibili  nei modelli neurolinguistici delle origini: tra questi  sono ad esempio i concetti energetici, i modelli sinaptici estesi ed altri ancora...

    Come nasce la PNL delle origini, antesignana della PNL3?

    Per capire la storia della PNL3 è necessario partire dalla PNL.
    La prima PNL, antesignana della PNL3, è già di straordinaria efficacia fin dalle prime applicazioni.
    Nasce negli anni '80 successivamente ad una serie approfondita di analisi di funzionamento del cervello condotte verso gli anni 70 per scopi anche militari negli USA. E' composta da:

    • una prima raccolta, condotta ad opera di un gruppo di studio presso l’università di Santa Cruz (California), delle strategie utilizzate da comunicatori di eccezionale successo di quel periodo, ed a proposito di ciò il modellamento di M. Erickson ha in questo sviluppo un ruolo fondamentale.
    • una ricerca di una didattica per questo tipo di concetti, e in tale contesto gli studi sul linguaggio apportarono una interessante metodologia di analisi

    Il fine dichiarato è:  mettere a disposizione una serie di metodologie di successo per raggiungere i nostri obiettivi in tutte quelle aree in cui la comunicazione è fondamentale: sentimentale; professionale; vendita; armonia in famiglia etc. etc.
    La PNL in questa forma più classica è attiva in Italia dall’inizio degli anni 80 anche per merito della nostra scuola, ed ha sviluppato modelli ed interventi usati nelle aziende, nelle scuole, nei centri di formazione e oltretutto utilizzati anche dai terapeuti.
    Come modello ha ancora una indubbia validità e come tale è anche insegnata dalla nostra scuola, in quanto il suo apprendimento permette spesso di comprendere più prontamente i meccanismi della PNL3.
    LA PNL3 sviluppa ancora maggiormente i concetti della PNL.

    Perchè la PNL3?

    La PNL3 (anche se a volte non esattamente con questo nome) è una necessità diffusa sentita dall'intera comunità che applica metodi di Neurolinguistica.
    La nostra scuola applica questo nome per indicare una serie di cose che vanno oltre le applicazioni della PNL originale.
    La massima è "la PNL è potente, ma oltre ancora c'è la PNL3".
    Oppure, "Se la PNL è oro (quando ovviamente ben insegnata ed applicata), la PNL3 è platino".
    La PNL3 è un contenitore più vasto rispetto alla PNL originale.
    Noi proponiamo infatti il nome PNL3 in quanto indicatrice di un paradigma di sviluppo e potenziamento delle tecniche originali.
    Fin dal primo momento in cui abbiamo incominciato a diffindere questo paradigma abbiamo dovuto confrontarci con i sostenitori della PNL "tradizionale" o "originale".
    La nostra opinione è che  non esiste "PNL tradizionale". Esiste PNL vecchia.
    La necessità di questo paradigma ampliato ha incominciato a mostrarsi comunque fin dai primi anni in tutta la comunità PNL, ma progressivamente è diventata maggiore.
    Negli ultimi anni si è avuto infatti in tutto il mondo un nascere di nuovi modelli e paradigmi (tra i tanti esempi Quantum NLP, Transpersonal NLP, Beyond NLP, Neurosemantica e molti altri), che portano quindi a parlare di approccio PNL 3 (letto all’inglese anche come NLP free) che significa un approccio costantemente evolventesi oltre i precursori e nella ricerca di nuovi orizzonti.
    Questa necessità non è solo della generazione attuale di studiosi. Anche gli stessi originali sviluppatori dei metodi originali, osservando l'incredibile sviluppo dato dai loro epigoni hanno sentito il bisogno di ampliare il modello convalidandone ulteriormente la necessità ed utilità.
    La necessità della PNL3 come metodo originale e distinto dalla PNL classica nasce infatti dal fatto che il modello PNL classico, espanso dagli stessi fondatori con nuovi concetti, deve espandersi a modi di vedere molto più ampi dell'ambito in cui è nato.
    La finalità è una sempre maggiore efficienza ed efficacia.
    Lo spirito sviluppato negli USA è infatti molto pragmatico, ma non è l'unico approccio esistente in quanto ad efficacia.

    PNL3 e convergere di culture e tradizioni

    Gli ultimi vent'anni sono stati di aumento della globalizzazione ed il mondo si è aperto ancora maggiormente al confronto con nuove culture ed idee.
    Ad esempio la scuola americana abitualmente non considera il concetto della coscienza dell'essere (anche chiamato Bhoudh Sta), a differenza ad esempio dell'approccio delle discipline orientali.
    L'estrema efficienza di alcune nazioni orientali, mostra evidentemente che tale concetto ha invece applicazione anche in ambito pratico e comunicazionale e di come sia importante modellarli, comprendendo ad esempio nel caso menzionato poc'anzi, l'influsso che il concetto di tempo ha sull'uomo.
    La PNL3 ha sviluppato su questa linea una serie di applicazioni esclusive per la gestione del tempo.
    Soprattutto ora, che il mondo diviene competitivo e più aperto, chi si avvicina a queste materie desidera fin dal primo momento una visione più aperta e completa.
    Infine, a livello terapeutico la PNL3 mostra il giovamento dell'integrazione con altre discipline che lavorano sui concetti energetici (in senso fisico umano) e da quanto elaborato dalle varie scuole di ipnosi.
    Un altro aspetto sono le dinamiche energetiche, molto analizzate dalla scuola russa.
    A livello dello sviluppo dell'apprendimento, la PNL3 contiene inoltre anche gli sviluppi più moderni della scuola europea sull'efficacia dei ritmi cerebrali e sull'utilizzo dei sensi.
    La PNL3 è un approccio eclettico ed esclusivo che prende quel che di buono c'è nella PNL originaria (che è essenzialmente lo spirito scientifico, l'analiticità, la ricerca dell'efficienza ) e nel contempo si apre al nuovo in una maniera unica.
    Anche se il dr. Paret ha contribuito particolarmente allo sviluppo di questa materia, anche molte altre persone hanno condotto le sperimentazioni e le analisi alla base del metodo.
    La PNL3 connette vari filoni di grande interesse tra i quali:

    • La PNL originale
    • la ricerca sull'ipnosi
    • la ricerca sui tipi di personalità e l'Ennegramma
    • dinamiche di relazione
    • Ricerche sulla coscienza oggettiva
    • Tecniche energetiche
    • Ricerche, sperimentazioni e lavori di varie scuole iniziatiche

    PNL3 come metodica pratica basata sulla sperimentazione

    Il termine PNL3 è utilizzato nella nostra scuola con un'accezione specifica, raccogliendo una serie di tecniche esclusive.
    Utilizziamo la parola "esclusive" come sinonimo di "metodologia e sperimentazioni proprietarie".
    Quello che è insegnato nella scuola è sempre eminentemente pratico e testato molte volte sia direttamente, sia attraverso i successi riportati dagli allievi.
    Ogni cosa che è insegnata è stata quindi verificata come efficacia e risultati.
    Alcune tecniche sono quindi infatti frutto di confronti di innumerevoli esperienze all'interno della nostra scuola (ad esempio: stato oggettivo per l'accesso alla coscienza più profonda, Enneagramma e PNL per capire i tipi di personalità ed altre ancora), altre (ad esempio sensazioni residuali e ritmi cerebrali per esempio per accedere a stati interiori, fotosinapsi) sono basate su sperimentazioni verificate e connesse in seguito con i nostri insegnamenti.
    Nota: Quando diciamo "sperimentazione" intendiamo abitualmente che possiamo affermare che un particolare metodo è stato applicato e verificato su un campione di parecchie centinaia di persone.

    PNL3 come metodica anche per chi pratica la PNL - La potenza dell'effetto sinaptico esteso.

    La PNL3 porta varie reali e potenti innovazioni.
    Uno tra gli aspetti innovativi della PNL3 è che al suo interno esiste una classe specifica di operatori chiamati "potenziatori".
    Il concetto di "potenziatore" è paragonabile nella mente al concetto muscolare: possiamo potenziare non solo l'agilità, ma anche la forza.
    I "potenziatori" sono paragonabili a moltiplicatori della nostra forza mentale. Permettono in varie maniere di migliorare i processi mentali in maniera diretta attraverso stimolazioni che creano un effetto sinaptico esteso. Cosa intendiamo con effetto sinaptico esteso? Cioè maggiori associazioni mentali a seguito di uno stimolo.
    Questa è una radicale differenza con la PNL  La PNL classica migliora i risultati in maniera "associativa" creando nuove connessioni neuronali, ma raramente le potenzia.
    Questo spiega la difficoltà che alcuni provano all'inizio con la PNL, in quanto la loro mente non è in grado di sostenere le strategie (è un poco come se spiegassimo le mosse più difficili di karate ad un mingherlino).
    I potenziatori della PNL3 permettono invece ciò e rappresentano un'innovazione notevolissima (tra l'altro di semplicissimo ed immediato utilizzo).
    Sono come delle leve che moltiplicano lo sforzo.
    Quindi l'apprendimento della PNL3 può essere utile anche a chi continuasse ad applicare le vecchie metodologie

    Perchè il nome PNL3? Cosa significa PNL3?

    Letteralmente sta per Programmazione Neuro-Linguistica seguito dal suffisso "3".
    Scomponendone il nome possiamo individuarne le tre componenti principali.

    • Programmazione, ossia lavoro mentale che avviene nell’individuo nel momento in cui riceve un informazione.
    • Neuro, perché l’esperienza è filtrata ed elaborata dal nostro sistema nervoso attraverso i cinque sensi.
    • Linguistica, ovvero risposta agli stimoli ricevuti o affiorati internamente, per cui avviene la relazione con l’esterno in modo verbale e non verbale.
    • 3 Questo 3, che in inglese si può anche leggere come "free" rappresenta la libertà della ricerca e dell'espansione in questa materia, oltre che uno sviluppo che va oltre gli originali concetti. Alcuni degli elementi già esposti mostrano chiaramente ciò.

    Quale è la connessione tra PNL e PNL3?

    Il concetto, "la mappa non è il territorio" connette PNL e PNL3.
    Presupposto è che vi è un’irriducibile differenza tra il mondo e l’esperienza che ne abbiamo.
    La PNL3 porta successivamente a tutte le debite conseguenze questo concetto.
    In altre parole noi viviamo nella nostra esperienza soggettiva della realtà.
    Noi esseri umani non agiamo direttamente sul mondo bensì sull'immagine che manteniamo all'interno della nostra mente di esso. 
    Ciascuno di noi vive in una rappresentazione del mondo in cui vive; creiamo cioè una mappa o modello, che usiamo per guidare e sviluppare il nostro comportamento.
    La nostra rappresentazione del mondo determina in larga misura l’esperienza del mondo che avremo, le scelte che ci sembreranno disponibili vivendoci dentro.

    Realtà Soggettiva e "Teoria dell'Informazione"

    Ma quali sono gli elementi di base della nostra realtà soggettiva?
    La PNL3, allineandosi con altre scienze, parte dalla "teoria dell'informazione".
    Noi non conosciamo gli oggetti, ma le informazioni che ci arrivano da questi.
    Sia la nostra realtà soggettiva interiore che la nostra realtà esteriore sono il frutto dei nostri modi di percepire.
    L'universo a livello soggettivo non è fatto di elementi soggettivi, ma da modi di percepire questi.
    In questo la PNL3 si avvicina ad alcuni punti di vista moderni della fisica ed in particolare alla teoria informazionale della fisica che dice che noi non conosciamo la realtà. ma solo le informazioni che ci arrivano da questa; la fisica è quindi una teoria dell'informazione.
    Nella PNL3 comprendere come si strutturano i differenti modi del nostro percepire significa non solo comprendere come ci costruiamo la nostra percezione del mondo, ma anche essere capaci di operare con efficacia praticamente utilizzando i differenti modi di percezione..

    Importante: La nostra esperienza soggettiva è unica a noi stessi.
    Così come tutte le persone hanno impronte digitali differenti, tutte le rappresentazioni che creiamo in base alla nostra storia personale sono uniche a noi stessi, e così come ha una propria serie di impronte digitali distinte, ogni individuo ha esperienze originali di crescita di vita, e non vi saranno mai due storie di vita identiche.
    Anche se vi possono essere delle somiglianze, alcuni aspetti sono diversi e unici per ciascuna persona.
    I modelli e le mappe che creiamo nel corso della vita si basano quindi sulle nostre esperienze individuali, e poiché alcuni aspetti della nostra esperienza saranno unici per noi in quanto persone, talune parti del nostro modello del mondo saranno esclusivamente peculiari di ciascuno di noi. Questi singoli modi con i quali ciascuno di noi rappresenta il mondo costituiranno un insieme d’interessi, abitudini, simpatie, antipatie e regole di comportamento che sono decisamente nostre.
    Ma anche la nostra maniera di organizzare tali rappresentazioni è unica. Questo è il concetto di "tempo personale".
    La nostra organizzazione degli eventi in schemi temporali crea un processo ciclico: queste rappresentazioni mentali influenzeranno valori e convinzioni che a loro volta innescheranno uno stato interno strutturato da emozioni, sentimenti, sensazioni che formano i programmi mentali (meta - programmi) ossia strategie delle persone ancora sotto forma di rappresentazioni mentali.

    La PNL3 come disciplina globale: "Omologia" e "Corrispondenza" in PNL3.

    In un bacino pieno d'acqua senza nuove immissioni, ovunque raccogliamo dell'acqua, il livello di tutta l'acqua si abbasserà.
    Ogni cosa che appartiene alla nostra mappa è analogamente interconnessa.
    Nella PNL3 tutti questi concetti sono anche spiegati in maniera interconnessa.
    Essendo infatti tutto parte di un'unica realtà soggettiva, sono forzatamente interconnessi. Il nostro vivere è anche un fluire di elementi interconnessi. La PNL3 nasce quindi come un modello che non solo spiega come processiamo le informazioni che ci arrivano dall'esterno e di come a sua volta il nostro comportamento, stati emozionali e rappresentazioni interne ne vengano influenzati, ma anche collega tutti questi elementi all'interno di un modello unico.
    Questa è una naturale conseguenza del paradigma originale che noi portiamo alle estreme conseguenze e nello stesso tempo siamo contenti che andiamo a riattaccarci a concetti presenti in una vasta serie di tradizioni.
    A questo proposito i termini "omologia" e "corrispondenza" sono utilizzati frequentemente. proprio a questo scopo. 






    Alcuni Link Utili:

    Corsi e Formazione in PNL3

    Manuali e libri gratuiti di PNL, PNL3, Ipnosi ed Altre Materie

    Vuoi imparare la PNL3?

    Contattaci ora al 348-2213449

    Copyright 2006 of  www.programmazioneneurolinguistica.com